Inizio: 11 OTTOBRE 2016
Scadenza: 31 MARZO 2017
Per info: staff@integrale2000.it

CREDITO D' IMPOSTA PER INTERVENTI DI BONIFICA AMIANTO - MINISTERO DELL'AMBIENTE

Dal 11 OTTOBRE 2016 - Al 31 MARZO 2017

 

La recente legge in materia ambientale, per promuovere la green economy, ha previsto un credito di imposta nella misura del 50 % a favore delle imprese che effettuano nel 2016 interventi di bonifica dall'amianto su beni e strutture produttive ubicate in Italia.

BENEFICIARI

Soggetti titolari di reddito d'impresa che effettuano nell'anno 2016 interventi di bonifica dall'amianto su beni e strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato Italiano.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili al credito d'imposta:

-  gli interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell'amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro; non sono ammissibili a contributo dunque gli interventi di incapsulamento e confinamento.

- le spese di consulenze professionali e perizie tecniche entro il limite del 10% delle spese complessive sostenute e comunque non oltre l'ammontare di 10.000,00 euro per ciascun progetto di bonifica unitariamente considerato.

BENEFICIO FISCALE

Si prevede un credito d’imposta per il 50% delle spese sostenute  fino all’importo massimo complessivo di € 200.000,00, erogato in regime de minimis, nei periodi di imposta 2014-2015-2016.

Investimento minimo ammissibile € 20.000,00. Max € 400.000,00.

MODALITÀ DI ACCESSO AL CREDITO

A partire dal 16/11/2016 e sino al 31 marzo 2017, i soggetti interessati possono presentare al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare apposita domanda per il riconoscimento del credito d'imposta, da presentarsi esclusivamente accedendo alla piattaforma informatica.

La recente legge in materia ambientale, per promuovere la green economy, ha previsto un credito di imposta nella misura del 50 % a favore delle imprese che effettuano nel 2016 interventi di bonifica dall'amianto su beni e strutture produttive ubicate in Italia.

BENEFICIARI

Soggetti titolari di reddito d'impresa che effettuano nell'anno 2016 interventi di bonifica dall'amianto su beni e strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato Italiano.


SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili al credito d'imposta:

-  gli interventi di rimozione e smaltimento, anche previo trattamento in impianti autorizzati, dell'amianto presente in coperture e manufatti di beni e strutture produttive ubicati nel territorio nazionale effettuati nel rispetto della normativa ambientale e di sicurezza nei luoghi di lavoro; non sono ammissibili a contributo dunque gli interventi di incapsulamento e confinamento.

- le spese di consulenze professionali e perizie tecniche entro il limite del 10% delle spese complessive sostenute e comunque non oltre l'ammontare di 10.000,00 euro per ciascun progetto di bonifica unitariamente considerato.

BENEFICIO FISCALE

Si prevede un credito d’imposta per il 50% delle spese sostenute  fino all’importo massimo complessivo di € 200.000,00, erogato in regime de minimis, nei periodi di imposta 2014-2015-2016.

Investimento minimo ammissibile € 20.000,00. Max € 400.000,00.

MODALITÀ DI ACCESSO AL CREDITO

A partire dal 16/11/2016 e sino al 31 marzo 2017, i soggetti interessati possono presentare al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare apposita domanda per il riconoscimento del credito d'imposta, da presentarsi esclusivamente accedendo alla piattaforma informatica.